Manovra: Simonetti (LN), grandi titoli, zero contenuti

Roma, 25 nov. – “Questa è una manovra che non porta nessuna crescita, nessuna risposta ai lavoratori e all’economia del paese. Nessuna riforma del sistema pensionistico. Una manovra fatta solo di grandi titoli, slide e zero contenuto. Una legge di bilancio che ricalca le precedenti di questo governo. Dal federalismo al contrario che considera gli enti locali semplici emanazioni territoriali in cui lo stato accentratore ha la possibilità di determinarne ogni scelta, alla politica sulla sicurezza con i corpi di polizia completamente abbandonati. Dei 390 milioni promessi per il riordino delle carriere o della stabilizzazione degli 80 euro non c’è alcuna traccia in questa legge di bilancio che però trova soldi per l’accoglienza di immigrati clandestini. Importiamo povertà piuttosto che risolverla là dove si crea. Una manovra vergognosa anche sul sistema pensionistico. Anche qui abbiamo visto molti annunci e zero fatti. Prova ne è che la Legge Fornero è ancora lì. L’art, 24 del decreto salva Italia non è stato toccato e, di fatto, chi vuole andare in pensione con la flessibilità in uscita deve andare in banca e accendere un mutuo ventennale i cui costi non sono neanche noti. Tutto lasciato al caso con i lavoratori che vedranno ridotta la loro rata pensionistica del 21%. Cancellato anche il fondo esodati di cui non se ne parlerà mai più così come l’opzione donna. Una manovra pasticciata che si finanzia a debito, incapace di fornire risposte definitive.  Scelte scellerate che mettono in seria difficoltà il futuro di cittadini, lavoratori e imprese”.
 
Così Roberto Simonetti capogruppo della Lega Nord in Commissione Lavoro.

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159