Salvini, aspettiamo la Consulta sull'Italicum, poi il voto

ROMA, 6 DIC - "Elezioni subito, prima possibile. Il messaggio degli italiani e' chiaro". Lo afferma alla Stampa, Matteo Salvini, leader della Lega, che spiega che non voterebbe un governo per fare la legge elettorale: "No. Mi sta bene la legge elettorale che uscira' dalla sentenza della Consulta. E poi alle urne". "Dico soltanto - aggiunge - che il proporzionale puro non mi piace. Pero' l'importante e' votare". Su chi vedrebbe a Palazzo Chigi, Salvini afferma: "Il totonomime che stanno facendo e' di pessimo gusto. Noi non ci uniamo al casting. Il Pd ha la maggioranza in Parlamento, scelga. Vigileremo che Renzi non faccia l'ennesima capriola e che qualcuno non tiri a campare. Ma nessun inciucio: e' d'accordo anche Berlusconi".  "Noi della Lega - dice Salvini - siamo pronti", "qualunque leadership e programma del centrodestra dovra' essere votato dagli elettori. Il tempo delle investiture dall'alto e' finito". Il leader della Lega afferma di volere le "primarie per dare vita a una federazione di partiti con identita' diverse, ma uniti da un programma chiaro", farle a "gennaio andrebbe benissimo".

 

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159