Calderoli. Ius soli? Il primo immigrato ad averne beneficiato nel 2012 oggi è stato condannato a 4 anni di carcere dopo aver rischiato di provocare una strage in autostrada fuggendo contromano dai carabinieri. Bell'inizio...

23 febbraio - La saggezza popolare dice che chi ben comincia... Tutti quelli, a sinistra, che oggi premono per accelerare sullo Ius soli forse dovrebbero riflettere sul fatto che il primo immigrato a cui è stato applicato, un rom bosniaco che nel 2012 andava espulso e venne rinchiuso nel CIE di Modena, ma venne liberato da un giudice di pace in quanto nato in territorio italiano, applicando appunto un anticipo di ius soli, oggi è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di carcere per reati gravi quali resistenza e lesioni, per aver aggredito, lo scorso mese di novembre, dei Carabinieri, e per attentato alla sicurezza dei trasporti per aver guidato contromano per otto chilometri in autostrada A4 durante la sua fuga. Non sarebbe stato meglio espellerlo nel 2012 e non rischiare una strage in autostrada nel 2016? 

Chi freme per lo Ius soli si fermi a riflettere un istante...
 
Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

 

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159