Calderoli. Vergogna PD, fanno volutamente mancare numero legale facendo saltare votazione su sindrome di down. 40mila famiglie penalizzate dal PD

28 marzo - Stamattina avrebbero dovuto essere discusse, e votate, le mozioni su un argomento importante e delicato quale la sindrome di Down, una sindrome che in Italia interessa 40mila famiglie.

Invece, per due volte, il Pd non è stato in grado di garantire il numero legale in aula per poterle votare e, dulcis in fundo, quando finalmente si è iniziata la discussione, e si poteva votarle, il Pd ha volutamente richiesto la verifica del numero legale e volutamente lo ha fatto mancare, in modo che non si procedesse al voto delle mozioni nella seduta di questo pomeriggio, ma in un'altra successiva seduta.

Complimenti davvero!

A parole quelli del Pd sostengono di essere il partito che vuole essere vicino alle fasce più deboli o ai disabili: a parole, perché poi i fatti li vediamo in aula.

Quello che ho visto accadere oggi al Senato, con la maggioranza che richiede e fa volutamente mancare il numero legale, è una vera vergogna!

 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159