Made in Italy: Candiani (Ln), a maggioranza non frega nulla di agricoltura. Per 4 volte salta numero legale

Roma, 4 Aprile - " Martina con le sue passerelle su è giù per l'Italia predicando la tutela del Made in Italy oggi si è coperto di ridicolo visto che la maggioranza che sostiene il suo governo non fa nemmeno lo sforzo di venire in aula quando al senato si parla di agricoltura. Oggi per 4 volte hanno fatto mancare il numero legale. Si doveva votare una nostra mozione per imporre i dazi sul riso, comparto martoriato dalla concorrenza sleale di prodotti scadenti a basso costo proveniente dall'estero e anche il Pd ne aveva presentata una omologa, pensavamo in una folgorazione sulla via di Damasco, un'inaspettata ondata di buonsenso e invece non si degnano nemmeno di garantire il numero legale su azione che garantirebbero la sopravvivenza di un intero comparto e di migliaia di posti di lavoro. È una vergogna, al governo ci sono degli irresponsabili incapaci di tutelare le eccellenze italiane".
 
Così Stefano Candiani, vicepresidente dei senatori leghisti.

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159