Rai: Crosio (ln), non firmiamo cambiale da 20 mld. Pd ha lottizzato con connivenza 5 stelle

Roma, 11 Aprile - " Noi non possiamo e non vogliamo apporre la nostra firma su una cambiale da 20 miliardi alla Rai senza nemmeno conoscere il piano che la dirigenza della tv pubblica ha. Abbiamo votato contro l'ennesima lottizzazione della Rai, la mano armata di Renzi in vigilanza ha partorito uno scempio. Altro che riforma per togliere la politica dalla Rai, altro che rivoluzione e futuro, agli annunci di Renzi è seguita una vera e propria restaurazione del potere politico del partito democratico in Rai. Siamo scandalizzati dai 5 stelle che non hanno battuto ciglio, ci sembrano narcotizzati o forse hanno stretto un accordo di spartizione del potere con il Pd. In commissione noi non abbiamo nemmeno fatto ostruzionismo ma presentato emendamenti di merito per cercare di porre criteri precisi alle scelte e alla distribuzione del denaro pubblico. Le nostre proposte erano chiare a partire dalla privatizzazione che porrebbe finalemente in competizione la rai con le tv private inoltre abbiamo presentato emendamenti a favore delle tv locali che a nostro avviso garantiscono il vero servizio pubblico e restano l'ultimo baluardo di difesa delle peculiarità territoriali del paese. Il Pd ovvimente non ci ha irresponsabilmenre ascoltato anzi, ci ha rimbalzato perché ciò che conta è incassare il canone e sperperarlo a piacimento elargendo mancette ad amici e lacchè. Da oggi possiamo dire che lo fanno con la collusione dei 5 stelle".

Così Jonny Crosio, senatore leghista componente della commissione di Vigilanza Rai durante la conferenza stampa congiunta dell'area di centro destra oggi a Montecitorio.

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159