Calderoli. Terrorismo. Congolese arrestato era stato ospite in un centro rifugiati in Puglia. Si conferma che l'immigrazione è il cavallo di troia per far entrare in Italia i jihadisti

28 aprile - Il terrorista congolese, risultato in contatto con Amri, affiliato ad una cellula salafita e che aveva aderito all'Isis, arrestato questa mattina a Berlino, era stato ospite di un centro per rifugiati in Puglia. Non è il primo richiedente asilo che abbiamo accolto, e non sarà l'ultimo, ad essere stato arrestato o espulso per terrorismo, ma adesso dal Pd, dalla sinistra o dai pulpiti da cui predicano i vari Saviano ecc vogliono riconoscere che tra le migliaia di immigrati clandestini che ogni giorno sbarcano in Italiana si nascondono anche dei terroristi? Vogliono riconoscere che l'immigrazione clandestina è il cavallo di Troia per far entrare in Europa i jihadisti?


Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159