Giustizia, Salvini: vergogna permessi premio a assassino Jennifer

Roma, 27 apr "Strangolò e seppellì (ancora viva) una ragazza di vent'anni, incinta all'ottavo mese. Era il 2006, fu condannato a trent'anni di carcere. Dopo soli undici anni gode già di "permessi premio", di giorno può uscire dal carcere. A me sembra una follia"
Così il segretario della Lega Matteo Salvini su Facebook sulla vicenda di Niero che 11 anni fa uccise e seppellì ancora viva la fidanzata incinta.

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159