Pensioni: Simonetti (Ln), Ape rischiosa, governo non certifica diritto acquisito

Roma, 27 apr. – “Oggi il governo, rispondendo ad una mia interrogazione dà la certezza che non ci sarà la certificazione del diritto acquisito quando un lavoratore accederà all’Ape volontaria di poter maturare, a 67 anni, i requisiti pensionistici. Chi pagherà, quindi, nell’eventuale aumento dell’età anagrafica, il mutuo alla banca se l’inps non rilascerà la pensione al lavoratore? A questa domanda il governo non ha risposto ma ha semplicemente affermato che non è sua intenzione oggi alzare l’età pensionistica. Noi, però, alle promesse da marinaio noi ci crediamo stante che lo stesso Pd, già con Monti, innalzò l’età votando la Legge Fornero in batter d’occhio. Un’ipotesi che non possiamo accettare. Per questo proporrò emendamenti alla manovrina fiscale per colmare questo vuoto normativo affinché l’Ape, pur contestata, non diventi una trappola economica e sociale”.     
  
Lo dichiara  Roberto Simonetti capogruppo della Lega Nord in Commissione Lavoro. 

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159