Legittima difesa: Fedriga, PD tutela delinquenti e umilia vittime

Roma 3 mag. – “Siamo di fronte all'ennesima presa in giro operata dal partito di Renzi mentre i 5 stelle, anziché schierarsi dalla parte dei cittadini, pensano bene di fare da stampella silente al Pd. Invece di approvare il testo di legge della Lega Nord a prima firma Molteni, il Pd ha preferito infatti scrivere una legge che non tutelerà chi si difende, chi protegge se stesso e i propri familiari, bensì continuerà a lasciare un’ampia discrezionalità.  Una forbice che porterà, esattamente come abbiamo visto in fin troppi casi, a far si che le vittime si trovino condannate e magari pure costrette a risarcire migliaia di euro alle famiglie dei delinquenti. Una vergogna! I renziani non hanno più ritegno, prima utilizzano il tema della legittima difesa per la campagna elettorale delle loro primarie, poi, pochi giorni, dopo si rimangiano tutto portando in aula un testo inutile, anzi dannoso, che peggiorerà la situazione”.
 
Lo dichiara il presidente dei deputati leghisti Massimiliano Fedriga.

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159