Calderoli. Immigrati . Boeri sbaglia: hanno tolto il lavoro agli italiani e si stanno sostituendo ai nostri giovani. 

20 luglio 2017 - "Sbaglia il presidente INPS, Tito Boeri, ad ostinarsi a ripetere che gli immigrati non hanno sottratto il lavoro agli italiani. Una bugia contraddetta dai numeri forniti dallo stesso Boeri incrociati con quelli forniti dall'Istat: se da una parte la percentuale di giovani immigrati che pagano regolari contributi previdenziali è salita al 35%, dall'altra la percentuale di nostri giovani che non hanno un lavoro è intorno al 40%, questo significa semplicemente che i giovani immigrati hanno tolto il lavoro ai giovani italiani che sono costretti ad andarsene all'estero in cerca di opportunità professionali.

Sbaglia ancora Boeri ad invocare una sanatoria per quegli immigrati irregolari che, secondo i dati del presidente INPS, sarebbero uno su tre: non possiamo regolarizzare altre decine di migliaia di immigrati, semplicemente perché chi non ha diritto per stare qui va allontanato.

Altrimenti favoriamo soltanto il lavoro nero che, come abbiamo visto in tanti casi, si trasforma in una sorta di schiavitu' tollerata: questo non possiamo accettarlo."

 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159