Scuola - Pittoni (lega), su accompagnamento alunni coinvolgere Consiglio di Stato per velocizzare soluzione

31 ottobre 2017 - «Una circolare ministeriale da sottoporre alla valutazione del Consiglio di Stato, per non rischiare - se l'emendamento ai provvedimenti attualmente in discussione sarà dichiarato inammissibile - di trascinare fino alla fine dell'anno scolastico il problema di milioni di genitori che lavorano, costretti da una sentenza della Corte di Cassazione a trovare sempre e comunque qualcuno che vada a prendere i figli a scuola». A suggerirla è Mario a Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega, per colmare subito il vuoto normativo ed esonerare la scuola da responsabilità che non le competono. «Con la legislatura in scadenza  - spiega Pittoni - non c'è garanzia di riuscire ad approvare in tempo utile il disegno di legge che dovrebbe aggirare le restrizioni della Cassazione, che ha condannato un docente e un dirigente per la morte di uno studente. Il parere del Consiglio di Stato può chiarire i dubbi sull'utilizzo della cosiddetta "liberatoria", ovvero l'autorizzazione dei genitori per il rientro a casa dei figli da soli e la contestuale dichiarazione di esonero da responsabilità dell'amministrazione scolastica per eventuali danni subiti dagli alunni nel tragitto di ritorno».

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159