On. Grimoldi (lega nord) – terrorismo arresto 15enne che voleva far saltare la stazione di Lodi conferma che servono leggi ad hoc per fermare i cattivi maestri e gli imam radicali

22 Nov  –  La vicenda del 15enne fermato in provincia di Lodi perché sospettato di voler organizzare un attentato jihadista, facendo esplodere la stazione ferroviaria di Lodi, conferma che arresti ed espulsioni di soggetti radicalizzati non servono se non estirpa alla radice il male del fondamentalismo.

Le 227 espulsioni di soggetti radicalizzati negli ultimi tre anni, di cui 49 solo in Lombardia, confermano la necessità in Italia di leggi rigide, per il contrasto e la prevenzione della jihad, perché per bloccare i jihadisti occorre fare terra bruciata ai loro finanziatori, ai cattivi maestri, agli imam predicatori di odio.

E per farlo servono leggi ad hoc.

Serve un censimento di tutti gli imam, serve la sicurezza che i sermoni avvengano in italiano, servono maggiori poteri e strumenti per la polizia Postale per i controlli sul web e sui social dove avviene il proselitismo e il reclutamento, specie dei giovani.

E servono magistrati ad hoc, esattamente come quelli che combattono la criminalità organizzata.

 

Lo dichiara l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda

 

2 per mille

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159