Giustizia: Molteni (Lega), no sconti ad assassini e stupratori. Ora Senato faccia il suo

Roma, 28 nov. – “Nessuno sconto o premio ad assassini e criminali. Questa legge ridà dignità alle vittime di reati efferati e a chi ha subito l’immenso dolore di un crimine violento senza vedere fatta giustizia. Chi dice che questa legge, presentata già nel 2013, è fatta per guadagnare un pugno di voti è un infame perché tutti sanno che dopo l’ok della camera del luglio 2015 il senato ha pensato vergognosamente di affossarla. Per questo ci auguriamo che questa volta lo stesso Senato abbia un sussulto di orgoglio e dignità e approvi definitivamente questo atto di giustizia nei confronti delle vittime di questi reati di sangue. La tutela delle vittime, il contrasto al femminicidio e alla violenza sessuale passa proprio attraverso leggi come questa.  E’ inammissibile concedere uno sconto di pena che arriva fino a 10 anni a criminali, pedofili, assassini o stupratori per il semplice fatto che questi  scelgono il rito abbreviato. La certezza della pena e la dignità dei familiari e delle vittime di questi reati gravissimi non si svendono per abbreviare e non ingolfare i processi”.  
 
Lo dichiara il deputato della Lega Nicola Molteni primo firmatario della Legge sulla riforma del rito abbreviato.

 

2 per mille

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159