Banche: Tosato (Lega), Pd smetta di negare evidenti responsabilità politiche in crisi sistema

Roma, 1 Dicembre - “ Ancora prima di iniziare i lavori della commissione d'inchiesta il teorema preventivo formulato in numerose interviste dal Segretario del Pd era quello di addossare ogni responsabilità sulla mala gestione degli istituti a Banca d’Italia. La sensazione che avvertiamo è che la commissione abbia l'esclusivo scopo di dimostrare la correttezza di questa posizione di comodo. Oggi Renzi e il PD cantano vittoria come se non fosse chiaro a tutti che la responsabilità della politica nella gestione delle crisi bancarie c’è ed è evidente. Negarla è inutile. I cittadini non sono degli sprovveduti. Parliamo di responsabilità dirette come per Monte dei Paschi, "la banca della Sinistra", sia indirette. La crisi bancaria è una delle tante conseguenze della crisi economica e politica del nostro Paese. Mentre Renzi festeggia,  molti risparmiatori truffati sono alla disperazione. L'emendamento dei 50 milioni di risarcimento in due anni è ridicolo e offensivo nei confronti di famiglie in gravissime difficoltà economiche: si tratta di una somma irrisoria e che sarà  stanziata dopo lunghi ed estenuanti processi. Illudere e prendere in giro i risparmiatori truffati è vergognoso, parliamo di famiglie che hanno perso tutte le certezze e le speranza nel futuro”.
 
Così Paolo Tosato senatore leghista e componente della commissione d’inchiesta sul sistema bancario.

 

2 per mille

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159