Famiglia: Rondini (ln), agevolazioni fiscali per la famiglia naturale e promozione della cultura della vita per battere il declino demografico

Roma, 23 feb. - “Un Paese inesorabilmente destinato al declino, dove i nuovi nati sono sempre meno,  la popolazione invecchia e  molti connazionali , se possono, espatriano. Questa l’immagine dell’Italia fotografata recentemente dall’Istat. Non ci rassegniamo alle soluzioni proposte dai cantori dell’idilliaca società multietnica che punta  a sostituire le popolazioni autoctone con immigrati per ovviare al calo demografico.  Una soluzione utopica questa, che conduce ad un tramonto traumatico della nostra società”. Così il deputato della Lega Nord Marco Rondini, vicepresidente della Commissione Affari Sociali nel corso dell’illustrazione della sua mozione  sulle politiche a sostegno della famiglia. “Se non agiamo in fretta siamo destinati all’estinzione. Dobbiamo invertire la rotta  attuando politiche concrete a favore della famiglia e della natalità, dando piena attuazione all’Articolo 31 della Costituzione che  sancisce : “La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi”.  “E’ necessario introdurre un sistema fiscale che indichi nella famiglia, e non nell’individuo, l’unità impositiva per la determinazione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.   Inoltre, proprio alla luce dei dati Istat sulla denatalità,  si deve creare un sistema territoriale gratuito di servizi socio educativi per la prima infanzia  e attuare una riforma dei  consultori che tutelino minori  e famiglie favorendo la genitorialità e l’interesse del concepito. Il declino demografico – conclude Rondini -  si combatte agevolando le famiglie e promuovendo la cultura della vita, non rimpiazzando una popolazione con un'altra”.  

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159