Immigrati: centinaio, presunti profughi rapitori. Rimpatrio immediato

ROMA, 12 LUGLIO - " I quattro presunti profughi arrestati con l'accusa di aver rapito una collaboratrice di una cooperativa a Goito in provincia di Mantova devono essere immediatamente rimpatriati.  Ci manca solo che dopo averli mantenuti fino ad adesso ci tocca pure sostenere le spese del processo. Ormai siamo al paradosso, ospitiamo chiunque arrivi in Italia, il sistema impiega anni per appurare l'effettività del diritto all'asilo che ricordiamo spetta a una minima parte dei richiedenti e adesso sopportiamo senza reagire qualsiasi capriccio, qualsiasi richiesta da parte degli immigrati. Non passa giorno che non si assista al paradosso, siamo ormai ospiti a casa nostra.  Il degrado, le violenze, l'illegalità diffusa nelle nostre Città sono le disastrose conseguenze di una politica immigrazionista che ha fatto dell'invasione l'unica ragione di vita di questo governo. La gente è stanca. Si chiudano le frontiere come in Svizzera, Austria e Francia". 

 

Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato. 

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159