Calderoli. Attacco treno Germania. Isis continua a colpirci, ma Occidente si ostina a fare finta che non succeda nulla

19 luglio - Due mesi fa il cosiddetto portavoce dell'Isis, Al Adnani, aveva esortato i jihadisti sparsi in giro per il mondo a colpire gli infedeli cristiani, ove non avessero avuto a disposizione armi o esplosivi, anche con coltelli o investendoli con una macchina.
Purtroppo il suo proclama di guerra è stato ascoltato, giovedì a Nizza siamo stati colpiti con un camion, e cinque nostri concittadini hanno perso la vita, ieri in un treno in Baviera un 17enne afghano accolto come rifugiato dalla Germania ha ferito gravemente tre persone con un coltello al grido di 'Allah u Akbar' e adesso si scopre che in camera aveva una bandiera dell'Isis.
Giovedì la Francia, ieri al Germania: è una guerra totale all'Occidente.
Solo che l'Occidente si ostina a fare finta che non sia così, non reagisce e non fa neppure nulla per evitare ingressi di potenziali terroristi, come questo 17enne accolto da una famiglia tedesca e dalle istituzioni tedesche.
Ma cosa aspettiamo a svegliarci?

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159