CALDEROLI. FRANCIA, SACERDOTE SGOZZATO. È UN ATTACCO ALLA CRISTIANITÀ. SIAMO PASSATI DAL TERRORISMO ALLA GUERRA CHE CI COLPISCE OGNI GIORNO

26 luglio - Un sacerdote sgozzato e ucciso, un altro fedele in fin di vita, una chiesa profanata. Adesso ci diranno che gli assalitori sono due squilibrati, due depressi, due cani sciolti o lupi solitari, che Isis non c'entra anche se dai primi riscontri pare il contrario. 
Ci dicano quello che vogliono ma questo orribile attentato, chiunque siano gli assalitori, è un attacco alla nostra cristianità, ai nostri simboli, ai nostri fedeli.
E comunque siano andate le cose questa è la vittoria del terrorismo: le nostre città ormai sono blindate e si fermano per uno zaino dimenticato o un falso allarme, come è successo ieri alla metropolitana a Milano, ma soprattutto si è innescata una spirale di violenza emulativa, di giovanissimi o appunto di soggetti isolati e disorganizzati, che non colpiscono con cinture esplosive e armi da guerra, ma con un camion come avvenuto a Nizza o con coltelli come avvenuto in Germania o improvvisandosi kamikaze come avvenuto ieri sempre in Germania.
 
Questo terribile crescendo degli attentati sta dimostrando che dalla fase del terrorismo che vive di singoli episodi, e da una fase di guerra dichiarata, siamo passati ad una fase di guerra attuata, con attacchi che ormai avvengono quotidianamente.
 
Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159