Mps: Lega, denunceremo amministratori casse e sensibilizzeremo iscritti

Roma, 26 lug. – “E’assurdo che per salvare Mps Renzi decida di attingere dalle pensioni dei professionisti. L’ennesima operazione vergognosa di un governo che pur di salvare la faccia decide di mettere in crisi il sistema pensionistico. Non bastava aver truffato migliaia di risparmiatori e obbligazionisti con l’operazione delle cinque banche insolventi, ora si pensa anche di espropriare i risparmi di una vita per evitare il crac di un istituto da sempre vicino alla sinistra. Anche questa volta, però, Renzi e company s’inventeranno che non esiste nessun conflitto d’interesse. Peccato che il Mef sia il secondo socio azionista di Mps e quindi primo beneficiario degli investimenti e, al tempo stesso, controllore delle casse di previdenza. La Lega promuoverà azioni di denuncia agli amministratori delle casse di previdenza e al tempo stesso sensibilizzerà gli iscritti ai vari albi professionali affinché tutelino i propri interessi attraverso azioni legali e non cadano in investimenti dichiaratamente rischiosi e non prudenziali”.  

 

Così il capogruppo alla camera della Lega Nord Massimiliano Fedriga e il deputato Guido Guidesi.  

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159