Violenza donne: centinaio, mattarella solleciti ns legge su castrazione chimica. Pd e sel la osteggiano

ROMA 27 LUG - “ Stupri di gruppo, l’ultimo in ordine di tempo accaduto in Campania, assassinii  quotidiani di donne,  violenze nei confronti di  minori, una escalation di violenza che deve essere fermata tanto da portare il  capo dello Stato a esprimersi. La Lega Nord ha chiesto oggi e per l’ennesima volta,  la calendarizzazione del disegno di legge sulla castrazione chimica. La nostra richiesta non è passata a causa del voto contrario di PD e SEL, due forze politiche che fingono di difendere le donne ma che poi nel concreto osteggiano ogni forma di tutela delle vittime e di punizione dei colpevoli. Per questo chiediamo a Mattarella di intervenire per sollecitare la discussione della nostra proposta. Noi siamo dalla parte delle vittime e per questo non smetteremo mai di batterci affinché la castrazione chimica diventi presto legge”. 

 

E’ quanto dichiara Gianmarco Centinaio capogruppo della Lega Nord al Senato.

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2020 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159