On. Molteni (Lega Nord) - Immigrati. Governo Renzi se ne frega di Como. Serve decretare lo stato di emergenza e sgomberare subito i clandestini che assediano la stazione

09 agosto - "Il Governo Renzi è menefreghista e latitante nei confronti di Como, del suo territorio e dei suoi cittadini. Di più: è complice del disastro sotto gli occhi di tutti.
Renzi se ne frega di Como, Alfano si occupa solo di Ventimiglia e dell'accoglienza in Sicilia, ma nessuno di loro spende una parola per Como e nessuno del Governo mette piede sul Lario e si interessa dell'emergenza comasca con 500 clandestini accampati in una stazione.
Una situazione vergognosa è inaccettabile,
Come Lega Nord ci opponiamo a ogni folle idee di erigere delle tendopoli e all'utilizzo di caserme in disuso o strutture mobili.
Ad oggi la provincia di Como ospita già 1500 "falsi profughi" in oltre 100 strutture di accoglienza per un costo annuo di 18 milioni €, chiediamo quindi che venga decretato lo stato di emergenza, che il Governo intervenga sgomberando subito la stazione San Giovanni, accogliendo solo chi ha diritto e rimpatriando la stragrande maggioranza degli altri, quelli che non scappano da guerre, che non presentano domanda d'asilo, che si sottraggono all'identificazione, che escono dal programma di protezione internazionale.
Il Capo della Polizia ha annunciato allontanamenti e trasferimenti a Ventimiglia, ma gli stessi allontanamenti e trasferimenti si devono fare facciano anche a Como, senza perdere tempo.
Il Sindaco di Como e i parlamentari del PD vogliono accogliere? Aprano le porte delle loro abitazioni, ma lascino stare Como e i comaschi che hanno già dato.
 
Lo afferma l'on. Nicola Molteni, deputato della Lega Nord

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2020 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159