Calderoli. ENNESIMO Spot elettorale di Renzi che teme di essere sommerso dai NO, ma ormai il suo gioco delle tre carte non convince più nessuno

07 settembre - Ieri Matteo Renzi, ospite di Bruno Vespa a "Porta a Porta", non ha perso occasione per tentare l'ennesimo gioco di prestigio, provando ad illudere ancora una volta gli italiani nel disperato tentativo di contenere la portata della sicura sconfitta al referendum, cercando così di conservare anche la poltrona. Tra aumento delle pensioni, riduzione di tasse presenti e future, quattordicesime, adeguamenti salariali, benefici fiscali, bonus per tutti e altre mirabolanti promesse, questi specchietti per le allodole verrebbero a costare centinaia di milioni di euro... chissà dove li vorrebbe pescare, il premier. Forse dalle tasche degli stessi che dovrebbero a suo dire esserne beneficiati, pensando che gli elettori siano così stupidi da non accorgersi che si tratta del gioco delle tre carte, cioè di una vera e propria truffa? Invece di perdere il suo tempo cercando di comprare consensi coi nostri soldi, lo utilizzi per comunicarci finalmente quando intende consentirci di sommergerlo democraticamente coi nostri NO e la smetta con questi spot elettorali, che ormai non convincono più nessuno.

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159