Calderoli. Islam. Espulso un altro imam che predicava odio e violenza. Ora con mia proposta di legge su apologia di shaaria chiederò albo imam e obbligo sermoni in italiano

08 settembre - Ieri è stato espulso un imam marocchino in provincia di Treviso, uno che nei suoi sermoni intrisi di odio e violenza verso la nostra società sosteneva che non ci può essere parità di trattamento tra uomo e donna e che la nostra Costituzione contiene principi sbagliati e da non rispettare.

Stando ai numeri forniti dal Viminale si tratta del 12esimo imam espulso da inizio 2015, un numero impressionante considerando la delicatezza del ruolo degli imam, i responsabili della loro comunità islamica e della preghiera in moschea, dunque una guida ed un esempio per i loro fedeli.
Domanda: quanti altri cattivi maestri, come questi 12 espulsi, si annidano nelle tante moschee sparse sul territorio italiano? Sappiamo chi sono? Da dove provengono? Dove si sono formati?
Ho preparato una proposta di legge per il reato di apologia della shaaria e tra le misure inserite in questa proposta chiederò di istituire un albo per gli imam, con il loro censimento e la loro registrazione, e l'obbligo di tenere i loro sermoni in italiano.
 
Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159