Calderoli. Il burattinaio Napolitano, per cercare di salvare la riforma, critica chi difende la democrazia. Le sue parole confermano la necessità di votare in massa NO

Surreale sarà questa pessima riforma, non chi combatte la battaglia in difesa della democrazia cercando di evitare che venga approvata. Come si permette l'ex Presidente della Repubblica di lanciare oggi, in un'assurda intervista a Repubblica, critiche nei confronti di milioni di uomini e donne che hanno scelto di dire NO a Renzi e al pericoloso tentativo di imporre un regime nel nostro Paese? Con le sue affermazioni, Giorgio Napolitano dimostra ancora una volta di essere lui a dettare la linea al Governo, esaltando l'Europa e la politica dell'invasione: è il burattinaio che tirando i fili fa muovere le marionette a suo piacimento. Colui che ha imposto tre governi non eletti da nessuno, ora vorrebbe bollare come irresponsabile chi non vuole far altro che difendersi da un deriva dittatoriale, che darebbe tutto il potere nelle mani di un solo partito se non di un solo uomo. Le parole del Presidente emerito non fanno che confermare la necessità di andare in massa a votare NO, per fermare questo tentativo di cancellare la democrazia. Attendiamo solo di sapere quando ci verrà concesso di farlo.
 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

 

Simbolo politiche 2018

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159