Apple: Guidesi, governo faccia pagare intero debito al gruppo

Roma, 13 sett. - "Questo è un governo forte con i deboli e debole con i forti. Apple deve pagare come tutti i contribuenti italiani. Non capiamo infatti la logica dell’accordo del 2015 tra Apple Italia e fisco italiano per sanare l'evasione del gruppo che tra il 2008 e il 2013 ha omesso di versare nelle casse dell'erario 880 mln di Ires. L’accordo che prevede che il gruppo paghi solo un terzo del debito, circa 318 mln di euro, costituisce un grave pregiudizio per i contribuenti italiani, in particolare per coloro che, presentando pendenze con il fisco, sono stati, invece, fortemente vessati. Una transazione discutibile e non equa come dimostra anche la decisione della Commissione Europea che ha condannato Apple a pagare all'Irlanda 13 miliardi di tasse arretrate, 18 con gli interessi, in virtù del fatto che è stato ritenuto che l’Irlanda abbia permesso alla multinazionale di usufruire di benefici fiscali classificabili come aiuti di stato. Per questo ho presentato un’interrogazione al ministro Padoan per capire come intenda procedere in merito alla posizione fiscale di Apple, tenuto conto del fatto che anche la transazione del fisco italiano con il gruppo, risulta, alla luce dei fatti, costituire un probabile aiuto di stato, nonché un danno economico alle casse dell'erario”.

 

Lo afferma Guido Guidesi capogruppo della commissione bilancio della Lega Nord e firmatario dell'interrogazione.

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159