Def: Simonetti (LN), Damiano si accoda a Renzi e abbandona la vera flessibilità

Roma, 6 ott. – “La commissione lavoro a guida Damiano si accoda a Renzi. Mentre infatti le altre commissioni hanno rinviato i relativi pareri al Def alla prossima settimana attendendo l’audizione di Padoan, Damiano ha subito detto sì al padrone Renzi. Non solo, in una sola mossa ha preferito dare il via alla proposta prevista dall’accordo fra governo sindacati mai giunta in parlamento e mai discussa in commissione lavoro, col risultato di buttare nel cestino la sua storica proposta di riforma pensionistica simile alla nostra quota cento. Morale della favola, ora, per andare in pensione i lavoratori dovranno accendersi un mutuo. Damiano, all’improvviso, ha cancellato e vanificato il lavoro di circa due anni di commissione lavoro. Noi a questo gioco non ci stiamo. Continueremo la nostra battaglia affinché si possa andare in pensione dopo una vita di lavoro senza dover pagare profumatamente  stato, banche e assicurazioni con un mutuo ventennale”.  

 

Così Roberto Simonetti, capogruppo in commissione lavoro della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159