Manovra: Guidesi (LN), PMI è 99% economia a rischio, ma in legge di stabilità nessuna risposta

Roma, 18 sett. – “Non ho ancora capito qual è la strategia di politica economica di questo governo. Se l’obiettivo di Renzi e del PD è quello di utilizzare un po’ di spazio di deficit, ogni sei mesi rispetto alla nota di aggiornamento del DEF o alla legge di bilancio, per dare un contributo una volta agli uni una volta agli altri, questo di certo non è strategico per la crescita.  Basta andare in giro sui territori per vedere quello che questo governo ha combinato. Il 99% dell economia italiana è detenuta dalla Piccola media impresa che rischia di morire per un mercato concorrenziale spesso scorretto come succede, ad esempio, per i lattiero caseari dove è presente un monopolio evidente. Chi vende guadagna 10 volte tanto mentre chi produce lo fa in perdita rispetto ai costi sostenuti. Ci sono di regole di sistema da rifare sugli esempi degli altri paesi, come Francia e Germania. Bisognerebbe avere l’umiltà di copiare le esperienze positive degli altri. Cancelliamo la burocrazia ad artigiani e commercianti e lasciamo loro fare il proprio mestiere con la grande qualità che hanno sempre dimostrato, invece si lasciano inutili fogli di carta da compilare per giustificare una scrivania di qualche pubblico funzionario". 
 
Lo ha dichiarato Guido Guidesi, capogruppo della Lega Nord in commissione Bilancio, a Coffee Break

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159