Migranti: Rondini, governo regala carta d’identità e servizi a clandestini

Roma, 19 ott. – “Il Governo conferma i timori dei primi cittadini obbligati a iscrivere all’ufficio anagrafico e a rilasciare la carta d’identità a tutti i richiedenti asilo presenti nel sistema d’accoglienza. 164 mila richiedenti asilo che in attesa di risposta, potranno gravare sulle casse dei comuni per un periodo che può arrivare fino a 2 anni, tempo che l’immigrato trascorre nei centri accoglienza. In pratica, vengono garantiti diritti a chi come i richiedenti asilo non li hanno ancora maturati, visto che la domanda è ancora in corso di esame.  Se a questo aggiungiamo che dal 2013 al 2015 sono stati spesi  6,3 miliardi per l’accoglienza e che, nell’anno in corso, si stima di spendere 4,27 miliardi a fronte di una previsione di soli 600 mln destinati  all’emergenza povertà per 4,5 milioni di italiani, si capisce il trattamento che il duo Renzi - Alfano riserva ai suoi cittadini. Una vergogna aggravata dal fatto che ora il governo pensa di regalare carta d’identità e residenza ai clandestini che usufruiranno di servizi che i comuni faticano a garantire ai loro stessi cittadini. Questo governo è il vero responsabile delle tensioni sociali che si stanno creando in tutto il paese”. 
 
Lo dichiara il deputato della Lega Nord Marco Rondini durante il question time.

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159