Calderoli. Immigrati. Assurdo che Italia ospiti 150mila clandestini e poche centinaia di veri profughi. Ha ragione capo della Polizia: i clandestini vanno allontanati

25 ott. - Ha ragione il capo della Polizia, Gabrielli, quando spiega che l'Italia non fa distinzione tra immigrati economici, che non scappano da nessuna guerra, e profughi che invece hanno diritto all'accoglienza.

E ha ragione quando ricorda che bisogna trovare una soluzione per allontanare i clandestini, per rimpatriarli e farli uscire dal nostro territorio.

Nell'ultima settimana sono arrivati dall'Africa oltre 12mila immigrati che al termine dell'iter burocratico, dopo che per due anni li avremo mantenuti qui a spese dei cittadini, risulteranno clandestini, mentre tra ieri e oggi sono arrivati 120 profughi siriani, dal Libano, attraverso un corridoio umanitario.

Ecco come dovrebbero funzionare le cose: l'Italia dovrebbe accogliere solo questi 120 profughi, non gli altri 12 mila.

Del resto i dati forniti dal Viminale confermano che su 145.000 immigrati sbarcati a fine settembre quelli che hanno fatto richiesta di asilo sono stati appena 85.000, dunque 60mila di loro non hanno neppure fatto la domanda, e su 70 mila richieste finora esaminate quelle che hanno ottenuto il riconoscimento di rifugiati sono solo 3.590, ovvero il 5%.

Questa è la verità: nelle nostre strutture ospitiamo 150 mila clandestini e poche centinaia di aventi diritto allo status di profugo...

 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159