Migranti: Rondini (LN), minori non accompagnati: distinguere fra profughi e migranti economici

Roma, 24 ott. - "Non possiamo accogliere tutti senza una regola. Nella proposta di legge in materia di protezione di minori stranieri non accompagnati ci sono due aspetti fondamentali che ci trovano totalmente contrari. Il primo è che, di fatto, non viene stabilito un criterio che distingua tra i minori non accompagnati richiedenti protezione internazionale e i minori che, di fatto, si configurano essere come dei migranti economici, status che al contrario dovrebbero rimanere distinti e non essere confusi. E' assurdo che non venga fatta distinzione tra le due categorie e che il provvedimento preveda l'accoglienza degli gli uni e degli altri con la stesse identiche garanzie. Secondo punto che ci trova in disaccordo è dato dall'art.3 della norma che introduce il divieto di respingimento dei minori. Un provvedimento in palese violazione anche della direttiva rimpatri dell'Unione Europea. L'accoglienza e la solidarietà devono andare di pari passo con la severità di norme che stabiliscano chi ha diritto e chi non ha diritto ad essere accolto". 
 
Lo afferma il deputato della Lega Nord, Marco Rondini.

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159