Calderoli. Unesco, Italia ne esca subito dopo nuova risoluzione che nega legami cristiani ed ebraici con Gerusalemme. Una vergogna di cui non possiamo essere complici

26 ott. - Ora basta. L'Unesco ha ampiamente dimostrato di non essere un organismo internazionale credibile per cui l'Italia ritiri la sua delegazione e lo abbandoni immediatamente.

Come si può fare parte di un organismo che la settimana scorsa sbaglia approvando una risoluzione che stabilisce che il muro del Pianto è patrimonio arabo, risoluzione passata grazie ad una vergognosa astensione del rappresentante italiano, e oggi rincara l'errore approvando una nuova e ancora più assurda risoluzione dove sostanzialmente si negano i legami ebraici e cristiani con la Città Vecchia di Gerusalemme?

Ma stiamo scherzando? E l'Italia vorrebbe essere complice di un simile insulto alla storia e alle tradizioni giudaico-cristiane della nostra civiltà?

Gentiloni, al posto di rassicurare a parole le autorità israeliane, ora passi ai fatti e ritiri la componente italiana dall'Unesco.

 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159